Le migliori carte prepagate da attivare online

Gli acquisti con carta prepagata sono ormai all’ordine del giorno perché finalmente anche in Italia stiamo lentamente abbandonando il contante in favore della moneta elettronica.

Anche se la strada per un completo addio ai contanti è ancora lunga, la richiesta di carte prepagate, con e senza iban, è cresciuto a dismisura negli ultimi anni.

Il Covid, il lockdown e e la necessità del distanziamento sociale hanno poi contribuito ad accelerare questo processo che era ormai già avviato da tempo, anche per volere del Governo italiano.

I pagamenti elettronici, infatti, contribuiscono a diminuire in maniera drastica l’evasione fiscale ma per una completa ed ancor più capillare diffusione delle prepagate nel nostro Paese ci vorrà ancora del tempo.

Nel frattempo, se anche tu vuoi richiedere una carta prepagata online ma non sai come fare oppure vorresti capire come funzionano e scoprire quali sono le migliori, continua a leggere questo articolo.

Quali sono le carte prepagate migliori?

Prima di addentrarci nella classifica delle migliori prepagate attivabili online è utile comprendere la differenza tra carte con e senza iban.

Le prepagate con iban sono sempre da preferire perché permettono di inviare e ricevere bonifici in Italia e nei Paesi dell’area SEPA completamente gratis. Questa caratteristica le equipara quasi ad un conto corrente e le rende adatte anche per le aziende.

Le carte senza iban, invece, vanno bene per chi ha intenzione di utilizzare la carta in assoluta sostituzione del denaro contante. Potrebbero, ad esempio, andare bene per pensionati oppure minori, due categorie che non necessitano di effettuare moltissime operazioni.

Fatta questa importante premessa, vediamo quali sono le carte prepagate più convenienti del momento.

Come scegliere la carta prepagata migliore?

Non esiste la migliore prepagata a priori perché la scelta dipenderà esclusivamente dalle proprie esigenze. Ogni prepagata ha delle specifiche caratteristiche che la rendono perfetta per alcuni e scomoda per altri.

Esistono, ad esempio, carte che hanno limiti di ricarica molto restrittivi e che sono adatte solo per chi ha bisogno di effettuare poche operazioni all’anno come studenti o pensionati.

Al contrario alcune categorie, come gli imprenditori ad esempio, necessitano di prepagate più professionali e con plafond praticamente illimitati.

Quindi per scegliere davvero la migliore è essenziale conoscere le proprie esigenze e conoscere nel dettaglio i servizi offerti da ciascuna prepagata, così da effettuare una scelta consapevole e sensata. Per farti un’idea prova a dare un’occhiata su cartaconiban.it.

 Carta Hype

La carta Hype è probabilmente la carta prepagata più diffusa in Italia anche perché è l’unica, al momento, ad offrire dei bonus di benvenuto a tutti i nuovi clienti.

Ma andiamo per ordine.

Di carte Hype ne esistono tre:

  • La Start;
  • La Plus;
  • La Premium.

Hype Start è adatta solamente per chi ha necessità di effettuare poche operazioni di pagamento ed incassi durante l’anno. Infatti il plafond limite è di 2500 euro.

Discorso diverso vale per Plus e Premium. A differenza della Start, che è completamente gratuita, queste due carte hanno un costo mensile, rispettivamente 1 euro e 9,90 euro.

Entrambe però offrono più servizi e limiti molto meno restrittivi. Con la Premium, ad esempio, non esiste un plafond limite annuale ed hai a disposizione una carta Mastercard World Elite.

Inoltre Hype Plus regala 15 euro ai nuovi clienti mentre con la Premium l’omaggio sale a 25 euro.

Carta N26

Altra carta prepagata molto diffusa nel nostro Paese è poi la N26, banca diretta nata in Germania nel 2013.

Di carte N26 ne esistono 4 tipologie:

  • Il conto corrente base con carta Mastercard;
  • Carta N26 You;
  • Carta N26 Metal;
  • Carta N26 Business.

In tutti e quattro i casi parliamo di carte prepagate con iban che permettono di fare e ricevere bonifici gratuiti in giro per il mondo.

Inoltre, già a partire dal conto corrente base, le restrizioni ed i plafond sono molto estesi e quindi permettono di effettuare molte operazioni.

Se la N26 Standard con conto corrente è gratuita, la You ha un costo di 9,90 euro al mese mentre la Metal ha un canone di 16,90 euro.

La N26 Business è invece perfetta per le partita Iva ed i freelance perché rappresenta una valida alternativa al conto corrente ed è completamente gratuita, al pari della N26 Standard.

Carta Revolut

Infine in questa piccola classifica sulle migliori carte prepagate in Italia non poteva mancare la carta Revolut, particolarmente adatta per chi necessità di fare spesso pagamenti all’estero ed è spesso in viaggio.

Anche la Revolut prevede diversi piani tariffari, ognuno adatto a particolari esigenze:

  • Standard;
  • Premium;
  • Metal.

La Revolut Standard è completamente gratuita, eccetto la spedizione della carta fisica, e tra le tante funzionalità offre la possibilità di poter prelevare gratuitamente agli ATM fino ad importi non superiori a 200 euro.

Inoltre permette anche di gestire conti in criptovalute.

La Premium costa invece 7,99 euro al mese contro i 13,99 euro della Metal.

Quest’ultima, in particolare, prevede limiti molto più ampi ( ad esempio i prelievi sono gratuiti fino ad 800 euro) ed offre la possibilità di poter attivare diverse tipologie di polizze come quella contro lo smarrimento dei bagagli oppure per l’assicurazione medica internazionale.

I commenti sono chiusi.