Frigorifero compatto, come sceglierlo

Il frigorifero è un elettrodomestico indispensabile in ogni casa, e non solo, uno dei più usati nel mondo, ma spesso è difficile scegliere quello più adatto alle proprie esigenze. Sono molti i fattori da tenere on considerazione per scegliere il miglior prodotto, quello che possa venire incontro alle proprie esigenze nella maniera più efficace possibile.

Per gestire gli spazi in casa, in camper o nell’auto, oggi, come spiegato in questo articolo,  puoi  comprare un frigorifero piccolissimo con la potenza necessaria per refrigerare i cibi indispensabili e mantenere le proprietà dei prodotti a lungo. Inoltre, un frigorifero compatto occupa spazi ristretti della casa e alcuni di questi entrano perfettamente in macchina, per poter fare lunghi viaggi senza il bisogno di doversi fermare.

Come è fatto un frigorifero compatto?

Un frigorifero che possa dirsi davvero compatto ha una capienza media che si aggira tra i 15 e i 50 litri. Spesso i modelli più piccoli non sono dotati di una suddivisione interna che invece è regolarmente presente in quelli più grandi ovvero in quelli da 40 o 50 litri.  Avendo chiare queste specifiche tecniche che determinano cosa ci si deve aspettare quando si parla di frigoriferi compatti è bene tener presente che esistono almeno due fattori importanti da valutare per scegliere quello più idoneo alle esigenze di chi lo utilizzerà.

Rumorosità: se il frigorifero sarà posto in un ambiente in cui si vive o che si frequenta abitualmente è bene tener presente che non deve avere una forte rumorosità. Per essere silenzioso e non arrecare disturbo la sua rumorosità non deve assolutamente superare i 40 Db; il rumore è spesso presente nei frigoriferi elettrici con compressore, che consente all’apparecchio di non surriscaldarsi.

Potenza: la potenza di un frigorifero è importante poiché determina la sua capacità refrigerante, ovvero la capacità di raffreddare i cibi in maniera ottimale; di solito i watt di potenza consigliati si aggirano tra i 50 e i 75 ma esistono piccoli frigoriferi che con le celle refrigeranti possono svolgere una buona funzione anche con una potenza inferiore ovvero a partire da 15 watt senza interferire sulla bolletta elettrica.

Dove posizionare un frigorifero compatto

Sia che si viva da soli che con una famiglia numerosa spesso non basta un singolo frigorifero, si può aver bisogno di un frigo che sia piccolo e compatto da sistemare all’interno di un altro ambiente così da arredarlo in maniera funzionale e allo stesso tempo alla moda.

Come scegliere un frigorifero compatto e dalle giuste dimensioni? L’importante è tener conto del luogo in cui andrà posizionato.

  • Sala Hobby. Se la casa dispone di una sala hobby come uno studio, una libreria o un piano seminterrato adibito a stanza, può essere carino arredarla con un frigo piccolissimo che non sia di ingombro ma che allo stesso tempo mantenga cibi e soprattutto le bevande al fresco per quando ti stai divertendo insieme agli ospiti o da solo.
  • In una stanza. L’usanza di avere un piccolo frigorifero in stanza è molto in voga negli Stati Uniti ma sta prendendo piede sempre di più anche in Italia; se si desidera avere sempre a portata di mano un frigo senza dover uscire dalla stanza questa soluzione è l’ideale; è perfetta anche per coloro che hanno una stanza degli ospiti e vogliono economizzare lo spazio con la possibilità di fornire una praticità in più. Sia che si abbiano spesso amici o parenti a casa sia che si decida di mettere in sharing una stanza su qualche portale di booking. Avere un frigo all’interno di essa può diventare non solo importante ma anche un elemento di arredo molto all’avanguardia.
  • Cucina. Sono molte le case dove economizzare lo spazio è importante, non ingombrare un’ambiente rende infatti più confortevole e vivibile la stanza, per questo se all’interno della cucina di casa si ha a disposizione poco spazio può essere la soluzione perfetta quella di un frigorifero compatto, che assicuri il giusto apporto senza costituire impaccio a coloro che si muovono nell’ambiente, per esempio se si tratta di un monolocale in pieno centro.
  • Ufficio. Per molti lavoratori passare tante ore in ufficio è la norma ed è per questo che un frigo compatto e dai consumi ridotti può essere un optional davvero gradito da sistemare in un angolo, così da rendere l’ambiente di lavoro più personale e intimo e avere sempre a disposizione gli snack per le pause.
  • In barca. Andare per mare navigando in barca è un bellissimo passatempo e una passione per molti italiani. Un frigorifero compatto permette di conservare cibi e bevande anche se non si possiede una stiva molto ampia o se si ha bisogno di economizzare gli spazi.

I commenti sono chiusi.