Le emozioni delle persone anziane

Le emozioni degli anziani sono un argomento spesso ignorato nella società di oggi. Questo articolo esplorerà i vari modi in cui gli anziani si sentono e come mostrano le loro emozioni. L’articolo discuterà anche perché i loro sentimenti sono importanti, quali malattie affliggono gli anziani di tutto il mondo, e cosa si può fare per aiutarli.

Quali sono i diversi tipi di emozioni che gli anziani provano e perché è importante capirle?

Gli anziani hanno molte emozioni diverse che sperimentano nella loro vita quotidiana. Alcune emozioni possono essere causate da problemi di salute come la malattia dell’ Alzheimer, altre derivano dalle loro interazioni sociali con i loro cari e membri della famiglia. Ci sono diversi tipi di emozioni che gli anziani provano, ma le più comuni sono l’amore e la gratitudine. L’amore e la gratitudine sono due cose che molti anziani hanno difficoltà ad esprimere alle persone che li circondano, e questo li può lasciare molto turbati o depressi. Molti adulti anziani vivono da soli, con i figli che non vivono nelle vicinanze o nessun altro parente su cui possono contare per le esigenze. Questo tipo di stile di vita può rendere difficile per gli anziani condividere quanto amano veramente qualcuno poiché temono di diventare troppo dipendenti dagli altri. Questo può portare a sentimenti di solitudine e depressione spesso associati a una bassa autostima.

Le emozioni che provano non dipendono solo da loro stessi, ma anche da ciò che accade nell’ambiente circostante, specialmente a casa o nelle loro comunità. Molti anziani che vivono in strutture di assistenza, soffrono emotivamente a causa della mancanza di interazione umana che ne consegue.

Come comunicare meglio con i vostri anziani affinché siano più aperti sui loro sentimenti.

Uno degli aspetti più importanti nella vita di un anziano è poter avere qualcuno con cui parlare. Ci sono molti modi per risolvere questo problema, come ad esempio creare un ambiente aperto, dove per i vostri parenti anziani possa andare bene trovarsi con voi per parlare di qualsiasi cosa abbiano bisogno. Se condividono i loro sentimenti e problemi, siate solidali con loro senza giudicarli o dire loro cosa dovrebbero fare. A volte potrebbe volerci del tempo perché gli anziani si sentano a loro agio con gli altri, quindi anche se non sempre capite quello che dicono, ascoltateli. Inoltre, ricordate che condividere i vostri sentimenti non è sempre facile, ma ciò non dovrebbe impedirvi di farlo, anche perché gli altri potrebbero non percepire come vi sentite se non glielo dite apertamente. Questo non vale solo per le vecchie generazioni, ma per tutti.

Le emozioni degli anziani possono provenire da diverse cause, ma una delle principali per quanto riguarda il sentirsi giù di morale, è dovuta principalmente a problemi di salute che stanno attraversando. Non sentirsi bene, come in un caso di depressione, renderà loro difficile fare le cose che amavano fare e questo può portare a sentimenti di tristezza. È meglio quindi non abbandonare le persone nei loro momenti di bisogno, a volte solo essere lì per loro è tutto ciò di cui hanno bisogno quando le azioni quotidiane sembrano infattibili.

Come capire queste emozioni ti renderà un migliore assistente per i tuoi cari.

La parte più importante di aiutare un qualsiasi adulto non è solo prendersi cura dei loro bisogni fisici quotidiani, ma anche di quelli emotivi. È importante sapere che tipo di emozioni una persona anziana potrebbe attraversare in modo da poterlo aiutare a superare i momenti difficili della sua vita. Non capire come si sentono o quanto le cose possano essere difficili per loro, renderà difficile sapere di cosa hanno bisogno esattamente e ciò potrebbe portare a sentirsi in colpa, poiché si pensa di non aiutarli abbastanza.

Il cervello umano è l’organo più complesso del corpo e continua a cambiare man mano che invecchiamo. Anche il modo in cui il nostro cervello funziona si evolve, il che può portare a una serie di cambiamenti psicologici.

Cambiamenti nella memoria e nelle capacità di pensiero con l’avanzare dell’età.

Quando invecchiamo il nostro cervello funziona in modo diverso, ma quanto effettivamente cambia, varia in base a molti fattori. Uno dei motivi principali per cui la memoria diminuisce con l’età è a causa di una perdita di capacità di codificare le informazioni che vengono apprese in quel momento. Questo significa che è più difficile per noi imparare cose nuove, e allo stesso tempo richiamare informazioni dal passato può diventare difficile se queste non sono state memorizzate correttamente. La memoria a breve termine può essere influenzata da questo, anche se la memoria a lungo termine rimane intatta. I ricordi a breve termine sono quelli che si perdono in pochi secondi o minuti dopo averli acquisiti, mentre i ricordi a lungo termine sono più permanenti, il che spiega perché le persone che soffrono di demenza non sono in grado di ricordare le cose come prima, ma, in certi casi, sanno ancora riconoscere i loro familiari. Anche la nostra capacità di attenzione diminuisce con l’età, il che può giocare un ruolo fondamentale nel perché è più difficile per noi imparare cose nuove. Facciamo anche più errori quando invecchiamo poiché il nostro cervello ha meno controllo cognitivo rispetto a quando eravamo giovani.

Come prendersi cura delle malattie degli anziani

Quando ci si deve prendere cura di un anziano o di una persona cara che ha il morbo di Alzheimer, è importante mantenere in ordine la sua casa. Dovrebbe essere fatto su base giornaliera, dal momento che ci potrebbero essere ancora dei rischi di cui non si è a conoscenza, che potrebbero metterli in pericolo. È ancora meglio se non gli viene concesso l’accesso a strumenti affilati come coltelli o forbici, anche se questi devono comunque essere utilizzati per la cucina o altri compiti. Quando vengono portati fuori casa è meglio farsi aiutare da un’altra persona in modo che non si perdano, oppure è possibile utilizzare un dispositivo di telesoccorso con gps per mantenere sorvegliata e tracciata la passeggiata dell’anziano.

Uno degli aspetti più importanti per prendersi cura di una persona anziana è assicurarsi che faccia abbastanza esercizio fisico ogni giorno. Questo fa sì che le loro ossa rimangano forti e ridurrà le possibilità di cadute o lesioni possibili anche in casa.

Conclusione

L’invecchiamento è un processo naturale che ogni persona dovrà sperimentare. Con l’avanzare dell’età, il nostro cervello funziona in modo diverso rispetto a quando eravamo più giovani e questo può influenzare il funzionamento della vostra memoria o anche la quantità di attenzione che siete in grado di prestare in un dato momento. Ma questi cambiamenti nel funzionamento del cervello possono essere affrontati seguendo alcuni semplici consigli elencati sopra e incorporando diverse attività nel vostro programma quotidiano.

I commenti sono chiusi.